Un castello incantato per coronare il proprio sogno d’amore e trasformare il giorno più bello nella favola delle favole. E’ questa la promessa del Castello di Cavernago, un meraviglioso e suggestivo maniero rinascimentale incastonato nella morbida e verdeggiante pianura bergamasca. Costruito a cavallo tra Cinque e Seicento sulle vestigia di un precedente caseggiato del 1200, il Castello e? stato ristrutturato dalla famiglia Gonzaga di Vescovato, che ne e? proprietaria da oltre sessant’anni.
Basta varcarne la soglia per sentirsi una principessa. A cominciare dal romantico viale d’entrata: un ingresso regale per tutti gli sposi, con la bellissima Chiesa di San Marco Evangelista alle spalle e di fronte il fondale del Castello che maestoso si staglia in lontananza, col suo imponente portale sormontato da una spettacolare aquila marmorea. Avanzando lungo il viale si giunge all’incantevole corte quadrata completamente affrescata, dominata da un antico pozzo in marmo nero screziato di bianco: il piedistallo perfetto per il taglio della torta. Mentre il doppio loggiato, anch’esso affrescato, è lo scenario perfetto per ospitare il buffet degli aperitivi e degli antipasti. Le cinque sale interne, impreziosite dalle volte dipinte da Giacomo Barbello di Lodi e Gian Battista Azzola, sono delle piccole opere d’arte, nonché cornice ideale per un banchetto esclusivo e raffinato.
Salendo sulla torretta che s’erge fiera sulla campagna circostante, è possibile perdersi nel panorama struggente che avvolge la pianura bergamasca ed ammirare anche l’altra torretta del Castello, alla cui base si trova una stanza segreta. Una tappa obbligata per le fotografie di rito, così come l’attiguo parco animato da un delizioso campo ricco di balle di fieno e caratterizzato da un romantico ponte in legno che s’incunea su di un corso d'acqua dove languidamente si specchiano le fronde dei salici piangenti.
E al calar della sera la scenografica illuminazione di fiaccole e torce renderà magica e suggestiva l’atmosfera dei portici affrescati, del cortile, del colonnato e delle merlature di questo Castello incantato, dove, per chi lo desidera, è possibile celebrare il rito civile presso il pozzo che svetta nel centro del cortile oppure nella solenne e affrescata Sala dei Girasoli.
Ultimo, ma non ultimo, il fondamentale contributo dello staff di Longhi Banqueting, che con attenzione e professionalità darà vita ad un ricevimento nuziale impeccabile e su misura, impegnandosi senza risparmio alcuno per realizzare ogni desiderio degli sposi. A partire dal menù, realizzato esclusivamente con ingredienti di stagione e di altissima qualità capaci di esaltare le portate create dagli chef in un mix di tradizione bergamasca e cucina innovativa.