Il complesso, collocato tra l'imponente cascata di Diana e Atteone della Reggia di Caserta, ed il Giardino Inglese, regala ai propri ospiti ricevimenti tra storia e sogno. La progettazione dei Mulini Reali era delineata nella dichiarazione dei disegni del Reale Palazzo di Caserta che Luigi Vanvitelli pubblicò nel 1756: " l'acquedotto Carolino giungerà al monte Briano e dal Belvedere l'acqua della cascata cadrà nella grande vasca di Diana e Atteone, da dove attraverso tubature, darà vita ai giardini reali. L'acqua in eccesso confluirà nei Mulini che serviranno alle esigenze della molitura della corte sovrana ".
Le sale ampie, raffinate ed importanti affacciano sulla Reggia di Caserta, sulla cascata di Diana e Atteone, incorniciate dalla vegetazione del Giardino Inglese. Gli sposi, avranno la possibilità esclusiva di accesso diretto ai Giardini Reali del grandioso complesso vanvitelliano. I Mulini Reali sanno proporre l'arte dell'accoglienza e della ristorazione offrendo ai propri ospiti il massimo del confort e dell'ospitalità. L'intera struttura è meravigliosa e vi permetterà di vivere un giorno all'insegna della raffinatezza e della magia, restando stupiti per ogni dettaglio storico, architettonico ed artistico. C'è chi racconta che qui un tempo vi furono i Mulini della Corte Borbonica. Febbrili erano le attività di mugnai e lavoranti. Ancora oggi le acque della Cascata Reale incanalate dal grandioso Aquedotto Carolino, si presentano agli ospiti, creando suggestivi riflessi e bagliori di luce. La Famiglia Toraldo ha ridato vita alle ruote dei Mulini pronte a girare tra la meraviglia e lo stupore degli ospiti, già immersi in un'atmosfera indimenticabile in cui gli assoluti protagonisti sono i giochi d'acqua e di luce, le cascate e gli elegantissimi arredi.