Il tempio della bellezza per coronare il proprio sogno d’amore. Scegliere di allestire il ricevimento di nozze alle Terme Tettuccio significa dar vita ad un evento unico e straordinario, che resterà per sempre scolpito nella memoria degli sposi e degli invitati.
Il suo stile raffinato ed elegante, unito ad una storia prestigiosa e ad una architettura scenografica e ricercata, fanno di Terme Tettuccio la location ideale per un matrimonio esclusivo e di alto livello. Il complesso di pietra bianchissima costituì una gloria per l’Italia Termale, che con questa costruzione tornò alle origini delle Thermae, per le quali i romani ebbero uno speciale culto.
Conosciuto come “Bagno nuovo” fin dal XIV secolo, lo stabilimento più illustre di Montecatini Terme venne ricostruito nel Settecento dall’architetto Gaspero Maria Paoletti, per poi venire ristrutturato nei primi anni del Novecento da Ugo Giovannozzi. Ad oggi il Tettuccio si presenta in tutta la sua maestosità neoclassica, con un’imponente facciata ed i grandi colonnati in travertino di Monsummano che delimitano un alternarsi elegante di spazi aperti e chiusi immersi in un sontuoso parco di 20.000 metri quadrati ricco di palme, sequoie, cedri del Libano, acacie, glicini e allori, ornato da tribune, esedre, fontane e grandi aiuole fiorite bordate di bosso. Un angolo di paradiso, studiato per stimolare ed esaltare il piacere dei sensi e della vista.
Qui gli sposi potranno accogliere i loro ospiti, che come per incanto si ritroveranno catapultati in una atmosfera magica senza eguali.
Ampio e variegato il ventaglio di scelte per il banchetto vero e proprio. A cominciare dalla Sala Regina, lo storico salone in stile liberty che si erge su di una collinetta che domina il parco secolare del Tettuccio. 230 metri quadrati di storia e di classe, impreziosito da un grande porticato che gira intorno alla struttura, un incantevole giardino segreto sul retro ed un delizioso tempietto di pianta circolare costruito sulla sorgente stessa dell’acqua termale. La sontuosa Sala Portoghesi, che prende il nome dall’architetto che la progettò nel 1986, rappresenta invece un esempio di stile liberty rivisitato alle soglie del 2000, con chiare reminiscenze dello slancio verso il cielo tipico delle grandi cattedrali gotiche. La Sala, che vanta una grandezza pari a 400 metri quadrati, è caratterizzata da dodici pilastri lignei dalla morfologia arborea, da
un grande lucernario in vetri colorati e da un ampio ballatoio nella parte superiore.
Per un ricevimento più intimo, la Sala Nencini propone pregiati affreschi e arredi in uno spazio di circa 100 metri quadrati. Mentre la raffinatissima Sala della Scrittura (di 150 metri quadrati), affrescato con una serie di decorazioni ispirate ai temi della giovinezza, della gioia, delle comunicazioni e del progresso, garantirà stile ed eleganza al ricevimento grazie agli arredi, ai lampadari ed al mobilio originali. E infine il Caffè Storico Tettuccio, che coi suoi 700 metri quadrati impreziositi dall’antico arredamento liberty e dalle prestigiose tele che danno lustro alle pareti, sarà la cornice ideale per un cocktail di benvenuto o per il rituale taglio della torta da immortalare in un ambiente suggestivo, unico e originale.