Una torre come quelle delle fiabe, in un tripudio di fiori o durante l’inverno, per vivere l’incanto di un giorno unico e speciale in un luogo dal fascino senza tempo, esclusivo e familiare, e sentirsi a casa con la meraviglia di avere la storia intorno a sé: il Complesso di San Severino, probabilmente, ebbe il suo inizio già in epoca romana.
La Torre faceva parte della serie di Torri di avvistamento dislocate sul litorale Flegreo per difendere la zona dalle incursioni saracene. Nel corso dei secoli, la struttura ha avuto usi diversi: è stata un convento dell’ordine benedettino, una riserva di caccia nel periodo del regno borbonico e poi, alla fine dell’Ottocento, la proprietà fu acquistata dalla famiglia di banchieri Micillo che la trasformò in un’azienda agricola di eccellenza e che, ancora oggi, rappresenta una delle maggiori realtà produttive della zona, permeata dalla magica atmosfera che avvolge questa struttura millenaria.
La sontuosa sala interna adornate da antichi portali, la sala del camino in perfetto funzionamento che conferisce all’ambiente un’atmosfera calda e raffinata, Le Sale eleganti, la suggestiva piscina, i giardini fastosi rendono Torre San Severino la cornice perfetta per costruire ricordi indelebili nella memoria.
Gli ampi spazi esterni sono ideali per ricevere ospiti e amici con gioiosa raffinatezza, in tutti i periodi dell’anno: durante l’estate, gli ampi spazi aperti di cui la dimora dispone sono ideali per i matrimoni, quando la grande Corte di ingresso è un trionfo di colori e profumi, tra fioriture, rose rampicanti, gelsomini, ortensie e pareti di buganvillee. Di sera, poi, le antiche mura, illuminate da un magico gioco di luci, creano un’atmosfera incantata sotto il cielo trapunto di stelle, in momenti densi di un’emozione che non dovrebbe finire mai.
Pochi mesi dopo, la magia è ancora in ogni angolo e l’accoglienza in Corte ci riporta all’atmosfera del Presepe, con piccole bancarelle che preparano street food della tradizione, i bracieri a legna che ardono, il brillare del grande albero attraverso le vetrate.
All’interno dei saloni gli addobbi natalizi trasportano indietro nel tempo, valorizzando gli splendidi ambienti e i preziosi arredi. L’antico camino sarà scoppiettante durante tutto il ricevimento e diffonderà il caratteristico profumo, così buono e familiare, di legna bruciata. Il salone degli Specchi è allestito alla perfezione, mentre il menu, ricco di richiami natalizi della nostra tradizione, trae qualche spunto dai Paesi del Nord Europa, le castagne si accompagnano al vin brûlé, caldo e speziato, fino a una vasta scelta di angoli a tema, che soddisferanno i gusti più diversi, per arrivare all’angolo delle “ciociole”, il panettone con la fonduta di cioccolata calda o il cannolo farcito “a vista”.
Torre San Severino è un’esperienza esclusiva e multisensoriale, per vivere un matrimonio perfetto con la certezza che sia unico.