Nella Città Eterna, dove la bellezza è grande, c’è una piccola strada che conduce a un gioiello nascosto dalla folta vegetazione del Colle del Gianicolo: Villa Piccolomini, un capolavoro senza tempo la cui storia inizia ai giorni di Roma antica, e si dipana nel corso dei secoli. Il primo proprietario della dimora fu Orazio Manili, agli inizi del ‘600, che la inserì in un’area di vari ettari destinata alla produzione del vino: a lui si deve l’opera di restauro del casino nobile risalente al secolo precedente, lo stesso edificio che è oggi il cuore della Villa.
Quindi, la proprietà passò alla famiglia Sforza Marescotti, e, dal 1906, entrò infine tra i possedimenti della famiglia Piccolomini, che costruirono un secondo villino, restaurarono il casino secondario ed edificarono una costruzione di servizio. In seguito, Anna Menotti Piccolomini volle destinare la Villa a suo figlio Nicolò, un conte-attore scomparso nel corso della Seconda Guerra Mondiale, che lasciò in eredità la residenza ai suoi colleghi, artisti di teatro: l’accesso al pubblico è stato vietato per lungo tempo. Oggi, il privilegio di poter vivere un evento unico in un luogo da sogno, fra i più prestigiosi della Capitale, è possibile: lo splendore della struttura elegante e ariosa di Villa Piccolomini è esaltata dalla bellezza viva e immortale della perfetta simmetria che contraddistingue l’esterno, con le sue linee armoniose e pure che danno il benvenuto ai visitatori avvolgendoli in un’atmosfera di squisito incanto.
Il magnifico parco che circonda la residenza offre una vista senza pari sulla Basilica di San Pietro e, tra i pini e gli orti della tenuta, dall'antico portico che costeggia il giardino all'italiana si può scorgere la maestosa Cupola di Michelangelo.
All’interno, le grandi sale sfarzose si raccordano perfettamente con i percorsi esterni in un susseguirsi armonico di eleganza e familiarità tale da rendere ogni evento perfetto. Nel corso degli anni, Villa Piccolomini ha ospitato matrimoni celebri, riprese cinematografiche e grandi eventi, conferendo a ognuno di essi lo stile speciale di un’unicità senza pari, in un allestimento di grande fascino, tra fiori, luci e musica, pensato appositamente per esaudire ogni richiesta, in un’atmosfera unica nel suo genere e ancora più preziosa perché incredibilmente rara.