Immersa nella rigogliosa campagna veneta e incastonata sulla guglia di una maestosa ansa che sospinge il fiume Livenza, Villa Correr Agazzi è una spettacolare residenza patrizia del XVII secolo.
La Villa, che architettonicamente richiama la Casa Fondaco tipica dei mercanti veneziani, è caratterizzata dalla presenza di un’ampia Barchessa con Portego ed antico granaio che affianca il corpo della struttura ad est. Tutt’intorno, l’abbraccio vigoroso di un meraviglioso parco secolare di quasi tre ettari ornato da pregiati alberi d’alto fusto che si incuneano tra le soleggiate radure e le profumate macchie di roseti. Fascino, suggestione e grande versatilità sono le parole chiave di questa incantevole location, che rappresenta sicuramente una delle cornici più esclusive e raffinate per celebrare il giorno più bello della vita.
Gli spazi esterni e gli ambienti interni di Villa Correr Agazzi offrono un’ampia scelta di soluzione per un ricevimento di alto livello.
All’ombra dei monumentali alberi del grande parco, potrà trovare spazio tutto ciò che riguarda la fase iniziale del ricevimento: dagli aperitivi agli antipasti, sino al buffet dei dolci o all’immancabile taglio della torta, che potrà esser reso ancora più affascinante dalle scenografiche luci che dal basso illuminano la volta verde. Il Portego, coi suoi 300 metri quadrati capaci di ospitare fino a 250 persone, è la location ideale per il banchetto vero e proprio: gli antichi materiali di pregio e le accurate finiture ne esaltano il fascino, mentre la caratteristica pavimentazione in trachite euganea e la travatura seicentesca donano all’ambiente un calore ed un allure del tutto particolare.
Affacciata sul Portego, la “Malvasia”, antica cantina della Villa: un ambiente intimo ed accogliente che ben si presta per un tasting di finger food o di distillati o per la confettata finale. Al piano superiore, la splendida Sala coperta e climatizzata offre un sicuro rifugio in caso di condizioni meteo sfavorevoli e, con i suoi caldi ambienti complementari come il Soggiorno e il Salottino della Sposa, offre una validissima alternativa al banchetto nel Portego.
L’immenso parco è invece la scenografia perfetta per la fase iniziale del ricevimento come l’aperitivo di benvenuto e gli antipasti, che trovano in questa vasta zona verde la loro ideale collocazione. Ma rappresenta anche la cornice più suggestiva per le fotografie di rito, con le sue antiche e pregiate alberature di alto fusto tra le quali svettano Aceri Negundo, Ginko Biloba, Pawlonie, Magnolie, Tigli, Ippocastani, rigogliosi Ontani e splendidi Olmi, che con le loro maestose chiome cingono il perimetro nord della Villa, rifugio prediletto di picchi verdi, tortore, ghiandaie, merli e piccoli rapaci.
E per finire, il grazioso giardino posteriore con accesso indipendente può far da sfondo ai momenti più particolari del ricevimento, come l’arrivo degli sposi con un’accoglienza personalizzata sulle note di un valzer e champagne o il rituale lancio del bouquet della sposa.
La Villa ospita un solo evento alla volta, condizione indispensabile per assicurare la massima qualità dei servizi ed un ricevimento esclusivo, unico e davvero memorabile.