Ancora oggi, a Bologna dalla via Bazzanese, salendo lentamente lungo la strada denominata Via Puglie verso l'antico Borgo di Oliveto, si entra improvvisamente in un paesaggio fermo nel tempo composto in modo artistico da dolci forme collinari debolmente ondulate costellate da campi di grano e prati, con maestose querce secolari e cipressi a interrompere il profilo con il cielo.
Dal 1475 Villa Puglie anima col suo fascino ed il suo richiamo le intere colline bolognesi...
Dalle originali cantine con la loro ghiacciaia ancora intatta agli affreschi del Gheduzzi del 1890 passando per la cappella consacrata del piano terra alla torretta d'avvistamento dell'altana..