Un borgo immerso nel silenzio dei boschi, abbarbicato su di uno sperone di roccia che si tuffa in una piscina d’acqua salata a sfioro sulla valle. Borgo di Carpiano è l’incontro tra i languidi e sognanti paesaggi che attraversano il cuore dell’Umbria e la suggestiva magia di un antico “Castrum” medievale.
La sua storia ha inizio nel X secolo, quando Rovaldo Baldassini, padre di Sant’Ubaldo che divenne protettore della città di Gubbio, fece erigere il “Castrum Carpiani”, al quale venne aggiunta una piccola chiesa nel XVII secolo. Oggi tutto questo è il Borgo di Carpiano, un rifugio dall’ordinario per persone straordinarie che desiderano abbandonarsi alla quiete ed alla bellezza che è l’essenza stessa di questo angolo di paradiso situato a pochi passi da Gubbio.
Il Borgo è circondato da olivi secolari e boschi rigogliosi che dominano una valle incontaminata, ove s’incunea languido e lento il torrente della Ventia. Le 8 camere del Borgo di Carpiano sono rifugi intimi e riservati, dove ogni dettaglio è stato curato al massimo per fondere tradizione e modernità in un connubio perfetto che lascia senza fiato. Il risultato è un’armoniosa combinazione di opposti, in cui soffitti in legno e pregiati arredi d’epoca convivono con tutti i servizi ed i comfort dei nostri giorni.
Il salone dell’antica chiesetta è il fulcro sognante del Borgo di Carpiano. Qui gli ospiti possono chiacchierare, leggere un libro della ricca biblioteca, sorseggiare un buon bicchiere di vino o lasciarsi andare all’estasi dell’anima grazie ai meravigliosi concerti di musica classica ed alle mostre d’arte che periodicamente vengono ospitati dal Borgo. Il tutto circondati dai preziosi affreschi originali dell’epoca che sono stati mantenuti in sede di restauro.
Relax e abbandono sono invece le parole d’ordine del “Gazebo del Benessere”, una cabina massaggio senza eguali, dove tra ginestre, lavande e bambù è possibile farsi coccolare da rilassanti ed esclusivi trattamenti wellness immersi nella quiete più totale della campagna umbra, magari dopo una passeggiata in uno dei tanti itinerari naturalistici che questa meravigliosa terra offre da sempre ai suoi visitatori.
Una miniera di pace e di bellezza è il Borgo di Carpiano. E anche una miniera di gusto, grazie alla straordinaria cucina che offre agli ospiti piatti semplici e genuini, con menù a chilometro zero e materie di prima qualità. A cominciare dalla colazione, a base di pane, torte e biscotti fatti in casa. Fino alla cena, realizzata con i prodotti dell’orto che, insieme all’olio extra vergine d’oliva di produzione propria, danno vita alle squisite specialità umbre che renderanno ancor più straordinario il soggiorno in questa magica ed esclusiva residenza d’epoca.