Nel centro storico di Pisa sorge un Palazzo le cui origini risalgono al Cinquecento, quando Cosimo I de’ Medici, primo Granduca di Toscana, istituì a Pisa il Sacro Ordine Militare dei Cavalieri di Santo Stefano. Piazza dei Cavalieri divenne quindi il baricentro della Pisa medicea, e Palazzo Feroci, all’epoca suddiviso in due “case torri”, fu la sede dei Tau, uomini di fiducia dell’Ordine di Santo Stefano.
Oggi, soggiornare a Palazzo Feroci significa entrare nel cuore pulsante della città e conoscere la sua storia. I recenti lavori di restauro hanno fatto riaffiorare tracce delle strutture originarie, come una lapide raffigurante la lettera greca Tau sulla facciata rivolta verso la chiesa di San Sisto, e che confermano le antiche descrizioni dei registri dell’Ordine di Santo, agli albori della storia di Palazzo Feroci, la cui conformazione attuale è frutto di interventi realizzati tra la fine del Settecento e la prima metà dell’Ottocento, come dimostrano le decorazioni interne sulle pareti e sui soffitti a cassettoni riportati allo splendore originario da artigiani specializzati.
Nel 1876, in seguito alla soppressione dell’Ordine dei Cavalieri di Santo Stefano, la proprietà della dimora è giunta alla famiglia Feroci e quindi, per volontà degli eredi, all’Università di Pisa. Nel corso del tempo, l'edificio è stato nuovamente sottoposto ad interventi di rifigurazione architettonica con interessanti influssi art-nouveau riferibili al primo e secondo decennio del XX secolo, mentre l’attuale opera di ristrutturazione, iniziata nel gennaio 2021, ha mantenuto le caratteristiche originarie del Palazzo, come testimonia la presenza, in alcune camere, di particolari elementi di arredo, quali le stufe in maiolica e terracotta e, nell’appartamento all’ultimo piano, a disposizione degli ospiti, la tipica altana, terrazza coperta rialzata al di sopra dei tetti per ammirare dall’alto la bellezza della città.
L’elegante residenza dispone di camere ampie e lussuose e di appartamenti luminosi dallo stile inconfondibile e, al contempo, accogliente e familiare, per sentirsi a casa pur vivendo un’esperienza unica e indimenticabile. Lo stile è nei dettagli raffinati come il pavimento originale in cotto ottocentesco, le piastrelle dai motivi geometrici e i pregevoli affreschi che impreziosiscono pareti e soffitti; mentre la modernità è celebrata nello stile delle bellissime carte da parati che adornano le sale da bagno.
Negli alloggi di Palazzo Feroci, tradizione e modernità instaurano un perfetto connubio, in totale armonia: travi a vista e prezioso cotto toscano si sposano felicemente a soluzioni domotiche innovative, secondo i più attuali principi di sostenibilità, efficienza e massima fruibilità, in uno scenario straordinario. Gli ospiti, inoltre, possono muoversi in piena privacy e autonomia grazie al sistema di check-in e check-out automatico, all'avanguardia e tecnologicamente avanzato.
La posizione strategica della struttura permette di raggiungere, con brevi passeggiate, i principali luoghi di interesse storico e culturale della città: a due passi, Piazza dei Cavalieri e l’antico edificio della Scuola Normale Superiore, in soli due minuti a piedi è possibile raggiungere Piazza dei Miracoli e proprio dietro l’angolo, nell’area pedonale di Borgo Stretto, una rinomata via dello shopping pisano per concludere poi le giornate di scoperta fra i tipici ristoranti e locali sul Lungarno, in un’atmosfera magica e senza tempo sotto l’egida del comfort e del lusso.