Firenze è Firenze. Non la si può descrivere. La si può soltanto vivere, abbandonandosi ad essa, ed amare. Da qui sono partite la nostra lingua e la nostra arte. Davanti alla maestosità della Cattedrale di Santa Maria del Fiore non si può non restare a bocca aperta. O non provare un adrenalinico senso di stordimento ammirando la magnificenza di Santa Croce. Uno sbigottimento che fu talmente inaspettato e violento, da far quasi perdere i sensi a Stendhal. E poi gli Uffizi, la sintesi di tutto, Piazza della Signoria, dominata dal monumentale Palazzo Vecchio, Ponte Vecchio, trionfo di poesia e romanticismo, la dolce malinconia di Borgo San Frediano, la malia di San Miniato al Monte…
Firenze è uno scrigno di tesori pressoché infiniti e dalla bellezza pervasiva. [mostra tutto...]