Nel cuore del Cassaro, in Salita San Salvatore, si trova Palazzo Natoli, splendido edificio del 1765, fatto edificare da Vincenzo Natoli, giudice della Gran Corte criminale, divenuto Marchese nel 1756 per ordine di Carlo III di Borbone.
La costruzione del palazzo avviene in un momento storico cruciale per Palermo, un periodo di rinascita e crescita, che viene dopo un periodo buio per la città. Sono le famiglie nobili a rilanciare Palermo, dal punto di vista sociale con feste sfarzose e grande socialità. In questa cornice viene edificato Palazzo Natoli.
Palazzo Natoli è ricco di storia ed importanti testimonianze artistiche, alcune ancora visibili, altre andate perse. Tra queste quella che sicuramente crea curiosità è la statua di Venere nuda, come viene descritta nel suo Diario dal Villafranca. Come non c’è traccia delle opera di Antonio Manno, che sono invece documentate. [mostra tutto...]